Lezione 1: facciamo a pezzi il testo?

eccoci qui, pronti per iniziare! Come vi sembra sia andata la lezione di oggi? Preoccupati per questo cammino multi mediale? Per rispolverare le idee pubblico qui il video della lezione, utile per il ripasso prima di cimentarvi con un altro cortometraggio e con l’analisi della novella di Boccaccio Andreuccio da Perugia, pag.54 del vostro libro di testo.(niente “no prof” 😉 )

Per svolgere al meglio le analisi riguardatevi il video,

gli appunti e lo schema riassuntivo qui in basso

la-struttura-del-testo-final.pdf

poi procedete all’analisi!

Magari partite prima con il cortometraggio (tra l’altro molto bello e vincitore di molti premi!) e poi……

…. Boccaccio vi aspetta!

(se avete problemi provate a dare un’occhiata a questo sito per ripassare autore e opera):

www.letteratura.it/boccaccio/index.htm

ricordatevi di postare i vostri lavori qui cliccando su commenti, entro il 26/11!

BUON LAVORO A TUTTI!

Annunci

2 risposte a “Lezione 1: facciamo a pezzi il testo?

  1. salve prof.!
    le incollo il mio lavoro di analisi
    perchè non si possono postare direttamente i file? sarebbe più comodo…
    belli i corti! è stato divertente analizzarli e sono riuscita ad analizzare meglio la novella, molto più difficile!
    ciao Annalisa

    Analisi corto Vuela por mi

    Situazione iniziale
    Una bambina gioca seduta per terra con la casa delle bambole.

    Esordio
    In una casa vivono tre vecchi e un bambino sempre seduto davanti alla tv. La donna porta una casa delle bambole sulle spalle.

    Evoluzione vicenda
    Uno dei due vecchi esce e chiude a chiave la porta. Il bambino guarda la tv e i vecchi costruiscono aerei di carta. Non si parlano e quando la vecchia abbraccia il bambino viene morsa sul braccio.

    Scioglimento
    La vecchia vuole gettarsi dalla finestra ma vede di sul davanzale di fronte una gabbia con un uccellino triste.

    Situazione finale
    La donna libera con un aereo di carta l’uccellino e immagina di volare con lui.

    Breve riassunto
    Tre vecchi e un bambino vivono nella stessa casa: la donna porta una casetta delle bambole sulle spalle come quella con cui giocava da piccola; il bambino è sempre davanti alla tv; uno dei vecchi esce e chiude a chiave la porta e l’altro costruisce aerei di carta.
    I personaggi non parlano fra loro e la donna viene morsa dal bambino quando lo abbraccia.
    La vecchia allora decide di gettarsi dalla finestra ma vede un uccellino in gabbia sul davanzale del palazzo di fronte e decide di liberarlo con un aereo di carta.
    L’uccellino libero inizia a volare e la donna immagina di volare con lui e vedere le stesse cose.

    Analisi novella Andreuccio da Perugia di G. Boccaccio

    Situazione iniziale
    Andreuccio, mercante di cavalli, da Perugia va a Napoli con 500 fiorini d’oro per comprarne alcuni.

    Esordio
    Una prostituta si accorge che Andreuccio è ricco e decide di rubargli il denaro con l’inganno e chiede informazioni su di lui alla vecchia serva, la quale conosce il giovane.

    Evoluzione vicenda
    Madonna Fiordaliso invita Andreuccio a casa sua e finge di essere la sua sorellastra. Dopo aver chiesto informazioni sui parenti, lo invita a cena e a rimanere per la notte: quando Andreuccio si spoglia e va in bagno, Fiordaliso gli ruba i soldi e lo chiude fuori di casa. Poi quando Andreuccio bussa per rientrare finge di non conoscerlo e lo caccia via.

    Scioglimento
    Andreuccio incontra due ladri che stanno andando a derubare la tomba di un arcivescovo e decide di andare con loro. Ma lungo il cammino prima cade in un pozzo e poi viene rinchiuso nella tomba dai ladri. Ruba l’anello del vescovo e quando altri ladri aprono la tomba per rubare salta fuori fingendo di essere il morto.

    Situazione finale
    Andreuccio torna a Perugia più ricco di quando era partito.

    Breve riassunto
    Andreuccio, ricco mercante, si reca da Perugia a Napoli per comprare alcuni cavalli, ma viene adescato da una prostituta che, fingendosi la sua sorellastra, lo invita a casa sua per cenare e dormire e gli ruba tutti i soldi.
    Andreuccio se ne va per la città sconosciuta e incontra due ladri che stanno andando a derubare la tomba di un arcivescovo e lo invitano ad andare con loro, ma il giovane prima cade in un pozzo e poi viene rinchiuso dai suoi compagni nella tomba.
    Arrivano altri ladri che aprono la tomba e Andreuccio, il quale nel frattempo aveva preso l’anello del vescovo, salta fuori fingendosi il morto e facendo scappare i ladri.
    Poi torna a Perugia più ricco di quando era partito.

  2. ciao Annalisa
    ottimo lavoro!
    buona l’analisi dei testi e ho notato che hai migliorato anche il lavoro sul riassunto: le esercitazioni che abbiamo fatto in classe sono servite! continua così!
    ciao
    Sonia Vignati

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...